Tu sei qui

Pratiche per la patente

L'autoscuola Alba è in grado di venire in contro a tutte le esigenze in fatto di pratiche inerenti la patente, disponendo presso le sue sedi della presenza di un medico autorizzato al rilascio dei certificati medici ai sensi dell' art. 119 del Codice della Strada.

Riclassificazione

La riclassificazione è il declassamento della patente posseduta in una di categoria inferiore, ad esempio da patente C a patente B.
Consiste nel rilascio di un duplicato della patente posseduta con l’indicazione della nuova categoria.

Può essere: 

  • richiesta dal titolare
  • disposta dalla Commissione Medica Locale, quando il titolare non abbia più i requisiti richiesti per la categoria di patente posseduta, ma abbia i requisiti per ottenere la patente di categoria inferiore

Smarrimento, furto o distruzione

Come

  • Entro 48 ore dalla constatazione presentare denuncia presso gli organi di polizia. La denuncia fatta all’estero deve essere ripresentata in Italia
  • Viene rilasciato un permesso provvisorio di circolazione. Da questo momento la patente oggetto della denuncia non è più valida e se viene ritrovata deve essere distrutta
  • Si verifica se l’Ufficio Centrale Operativo del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti può duplicare la patente

Conversione o riconoscimento patente estera

I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato estero (extracomunitario) possono guidare sul territorio italiano veicoli per i quali è valida la loro patente purchè non residenti in Italia da più di un anno.
La patente estera (extracomunitaria) deve essere accompagnata dal permesso internazionale di guida (rilasciato dallo Stato estero che ha emesso la patente) ovvero da una traduzione ufficiale in lingua italiana.
Dopo un anno dall'acquisizione della residenza in Italia i titolari di patente di guida extracomunitaria non sono più abilitati alla conduzione di veicoli sul territorio italiano.
E' possibile convertire la patente di guida extracomunitaria in patente italiana se è stata rilasciata da uno degli Stati riportati nel sottostante elenco.

I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato dell'Unione Europea possono guidare sul territorio italiano veicoli per i quali è valida la loro patente, senza obbligo di conversione dopo un anno dall'acquisizione di residenza in Italia. 
Per le patenti rilasciate da Stati dell’Unione Europea è consigliabile richiedere, in alternativa, la conversione oppure il riconoscimento di validità (ad esempio per facilitare le procedure di rinnovo o duplicato patente)

La conversione consiste nel rilascio di una nuova patente italiana corrispondente a quella estera.
Il riconoscimento consiste nel rilascio di un tagliando da applicare sulla patente estera. 

Elenco degli Stati per i quali è possibile ottenere la conversione delle patenti (dati aggiornati a gennaio 2006): 

CONVERSIONE PERMESSA A TUTTI I CITTADINI
Algeria, Argentina, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Libano, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Marocco, Moldova, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Repubblica di Corea (Corea del Sud), Repubblica Slovacca, Romania, San Marino, Slovenia, Spagna, Sri Lanka, Svezia, Svizzera, Taiwan, Tunisia, Turchia, Ungheria.

CONVERSIONE PERMESSA SOLO AD ALCUNE CATEGORIE DI CITTADINI
Canada (personale diplomatico e consolare)
Cile (personale diplomatico e loro familiari)
Stati Uniti (personale diplomatico e loro familiari)
Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari)

Conversione patente militare in civile

Come

Militari in congedo

  • La richiesta deve essere presentata inderogabilmente entro un anno dalla data del congedo
  • L’eventuale patente civile già posseduta dall’interessato deve essere consegnata all’Ufficio Provinciale della Motorizzazione al momento dei ritiro della patente convertita.

Militari in servizio

  • Patente militare (in visione) e relativa fotocopia completa di tutte le sue parti
  • Autocertificazione relativa allo stato di servizio

Permesso internazionale di guida

Il Permesso internazionale di guida è un documento necessario per circolare in alcuni Stati.